Il mondo della Birra sta cambiando. Velocemente.
E tutti coloro che ne sono coinvolti devono saperlo. Seguire o anticipare le tendenze in atto è fondamentale per organizzare la propria attività. E’ nostro compito informare il pubblico e selezionare un’offerta di birre speciali più completa possibile.



Trova una Brasserie Top

Inserisci la città (o il CAP) in cui ti trovi e premi enter


Inserisci un indirizzo o un CAP e clicca il pulsante trova posizioni.


La Birra del Giorno


  • Nils Oscar God Lager

    • ALC: 5.3%
    • STILE: Lager
    • NAZIONE: Svezia
    • FORMATI: 33 cl.
    • Grains: Vienna
    • Yeast: Pilsner tedesco
    • Hops: Spalt e Tettnanger

    La God Lager™ è la più venduta del birrificio e la prima birra che è stata prodotta con il nuovo brand Nils Oscar. Negli anni è diventata la più popolare e apprezzata, sia in Svezia che all’estero, anche grazie al suo nome, che in svedese significa “la Buona Birra”. In Inghilterra GOD è stato tradotto come la birra degli Dei, la Divina birra dalla Svezia e la birra paradisiaca dalla Svezia. Traduzione errata, ma ben
    accetta in quanto di successo. Se la prima birra esportata dal birrificio è stata classificata come divina…possiamo solo ringraziare!

    CARATTERISTICHE
    Per brassare la Nils Oscar God Lager è necessario lo speciale malto Vienna, che è leggermente più scuro per dare un pò più di ricchezza al sapore. I migliori luppoli sono tedeschi, e si possono trovare nella God lager. Diversi luppoli bilanciati tra loro nelle varietà della Selezione Spalt e Tettnanger danno sapore e aroma. Il lievito è quello pilsner tedesco e la fermentazione primaria continua per circa una settimana
    ad una temperatura di 10 gradi. Il mese seguente la birra viene conservata ad una temperatura che cala gradualmente fino a zero gradi. Il risultato è una birra luppolata con un gradevole carattere maltato grazie al malto speciale. Fresca e beverina come le classiche Dortmunder Export. Nel 2013 la Nils Oscar God Lager™ è diventata la più venduta in Svezia tra quelle prodotte nei microbirrifici